Unghia incarnita

Che cos'è l'unghia incarnita?

Si può parlare di unghia incarnita quando la parte laterale di un'unghia finisce per insinuarsi sotto la cute circostante dando luogo inizialmente a un leggero fastidio, quindi a vero e proprio dolore. Nella maggior parte dei casi è l'alluce ad essere soggetto al problema che, tuttavia, può manifestarsi anche sulle altre unghie del piede. In genere non si verificano complicazioni, soprattutto se l'unghia incarnita riguarda soggetti sani. Piuttosto diffusa in età adolescenziale, colpisce indifferentemente maschi e femmine.

Quali sono le cause dell'unghia incarnita?

Sono diverse le cause dell'unghia incarnita. In primis occorre ricordare come sia sufficiente indossare scarpe strette e poco comode per dare origine al problema. Anche unghie trascurate e troppo lunghe (o tagliate senza la necessaria attenzione), piedi sudati (la cute bagnata tende a lacerarsi con più facilità) e la presenza del cosiddetto alluce "a forma di bulbo" sono possibili cause.

Quali sono i sintomi dell'unghia incarnita?

I sintomi più comuni sono l'arrossamento e la tumefazione dell'area interessata, una cute più calda, la formazione di pus e il sanguinamento dell'unghia. Nelle fasi iniziali non è rara l'assenza di sintomi, con la comparsa di una sensazione di fastidio solo nel momento in cui vengono indossati alcuni tipi di calzature. La comparsa di pus tra la pelle e l'unghia è un segno tipico di un'infezione alla porzione di cute posta al di sotto dell'unghia. I sintomi tendono a peggiorare se non si adottano i giusti provvedimenti, con il dolore destinato a comparire anche solo sfiorando l'unghia contro i calzini.

Come curare l'unghia incarnita?

Un'unghia incarnita ti sta tormentando e cerchi un rimedio efficace e veloce? Effettua più volte al giorno un pediluvio in acqua calda e sale della durata di circa 20/30 minuti. I pediluvi porteranno l'unghia e la cute circostante ad ammollarsi. Una volta terminato il trattamento ricordati di asciugare perfettamente i piedi. Altrettanto utile è calzare scarpe comode, preferendo i modelli aperti nei mesi più caldi. Meglio coprire l'unghia con una medicazione. Se intorno all'unghia è presente della pelle secca, o hai notato la comparsa di pellicine, provvedi a tagliarle. Elimina l'eventuale pus rimuovendolo delicatamente con una garza sterile.

Quando devo rivolgermi al medico?

Sono i diabetici a dover fare particolare attenzione alle unghie incarnite. A causa di un microcircolo non ottimale chi soffre di diabete il processo di guarigione da qualsiasi ferita si rivela inevitabilmente più lungo. E questa difficoltà si traduce in un maggior rischio di incorrere in infezioni. Recarsi dal medico curante, o da un dermatologo, rappresenta una priorità. Ma anche se non sei interessata da questa patologia, il parere di un medico è consigliato nel momento in cui compaiono segni di infiammazione, se il dolore è insopportabile o quando la comparsa di pus non è episodica.

Quali buone abitudini devo adottare?

Tagliare le unghie "dritte" e non curve, scegliere scarpe comode, indossare quotidianamente un paio di calze pulite e lavarsi con frequenza giornaliera i piedi: sono tutte buone abitudini che ti aiuteranno a prevenire le unghie incarnite.

Scopri i nostri prodotti per l'Unghia Incarnita

No products at this time