Tosse secca

Che cos'è la tosse secca?

La tosse rappresenta un meccanismo fisiologico di difesa adottato dall'organismo per liberare le vie respiratorie. Uno o più colpi di tosse aiutano a espellere agenti patogeni e irritanti, ripristinando la normale attività respiratoria. Rispetto alla tosse grassa quella secca, nota anche come tosse "stizzosa" o improduttiva, si sviluppa in assenza di catarro e, nella maggioranza dei casi, ha origine dall'irritazione delle mucose. 

Quali sono i sintomi della tosse secca?

In genere, la tosse secca è sinonimo di infiammazioni virali o bronchiali in corso. In questo caso, le infiammazioni non si limitano a colpire i tessuti più profondi dell'area pettorale, interessando anche la gola. Da qui nasce la contemporanea presenza del mal di gola. La tosse secca è provocata da febbre e raffreddore o da alcune allergie (polline o graminacee in primis). Anche l'inalazione di sostanze irritanti (polvere e fumo), la risalita di fluidi acidi verso l'esofago (tosse da reflusso) e determinate patologie cardiache sono in grado di generarla. Non dimenticare che persino stati di ansia e stress possono comunque scatenare questo fenomeno. Come si manifesta la tosse secca? Oltre a febbre e raffreddore i sintomi più comuni sono comparsa di tosse stizzosa incessante nelle ore notturne, bruciore delle mucose orali, dolore diffuso al petto e conati di vomito.

Quali sono i rimedi della tosse secca?

Potrai trovare sollievo dalla tosse secca avvalendoti di alcuni rimedi naturali. Efficaci si rivelano infusi o sciroppi a base di erbe officinali, e soluzioni ideate per ammorbidire le mucose e sfiammare il cavo orale. Tra le piante più indicate in caso di tosse secca si ricordano l'Edera, l'Altea e il Tiglio. Se gli estratti di edera possiedono proprietà antitussive (non a caso in tale ambito vengono utilizzati per la preparazione di diversi farmaci), l'Altea svolge un'azione emolliente grazie all'elevato contenuto di mucillagini. Il Tiglio, dal canto suo, presenta sia proprietà antiussive che emollienti, venendo solitamente somministrato in forma di infuso. È molto utile anche il miele, conosciuto per le proprietà sedative ed emollienti. Sciogliendone un cucchiaino in un infuso caldo prima di andare a dormire trascorrerai una notte più tranquilla.

Quale trattamento consigliamo?

Tra i cosiddetti "rimedi della nonna" uno in particolare ti aiuterà contro la tosse secca: i fumenti. Non dovrai fare altro che respirare i vapori da una bacinella di acqua calda in cui avrai fatto sciogliere camomilla, bicarbonato, eucalipto e tea tree oil. 

Quando rivolgersi al medico?

In alcuni casi non è possibile rinunciare al parere di un medico. Un consulto è consigliato se la tosse secca si accompagna a questi sintomi: difficoltà di respirazione, battito cardiaco accelerato, disidratazione, marcata perdita di peso, forte dolore toracico, gonfiore a gambe o caviglie, dolore nella deglutizione e comparsa di sangue durante le crisi di tosse.

Quali buone abitudini adottare?

Adottando alcuni semplici accorgimenti ridurrai il rischio di divenire vittima della tosse secca. Oltre a non fumare (o a limitare il consumo di sigarette), osserva quotidianamente le regole base d'igiene, ed evita di trascorrere minor tempo possibile in ambienti secchi. Questo significa, tra l'altro, preferire stanze non climatizzate e ambienti adeguatamente umidificati. Fai attenzione, infine, agli sbalzi di temperatura.

Scopri i nostri prodotti per la Tosse Secca