Torcicollo

Che cosa è il torcicollo?

Il torcicollo è un disturbo molto comune che condiziona la vita di molte persone e si manifesta con una parziale mobilità della nuca con una involontaria inclinazione della testa. Questo, di conseguenza, causa difficoltà nel compiere semplici gesti come muovere o girare la testa. L'infiammazione dei muscoli del collo provoca una contrattura, ecco perché si presenta un intenso dolore cervicale.

Anche se è un episodio che avviene senza sintomi pregressi, quasi sempre il torcicollo tende a migliorare o sparire completamente nel giro di pochi giorni.

Quali sono i sintomi del torcicollo?

Il sintomo più comune e inconfondibile del torcicollo è un forte dolore ai muscoli del collo che può estendersi anche alla testa, alle spalle e può comparire anche lungo le braccia. Questo rende doloroso qualsiasi tipo di movimento, seppur minimo, come roteare, flettere o allungare il collo. Ma in poco tempo tutto dovrebbe tornare alla normalità.

Tra i fattori principali ci sono gli eccessivi sbalzi di temperatura, colpi di freddo o di vento, traumi mentre si pratica sport o si è alla guida, assumere una postura scorretta per troppo tempo ad esempio quando si lavora al computer, movimenti improvvisi e bruschi della testa, posizione di tensione durante il sonno, infiammazione dei linfonodi e, infine, ansia e stress che portano un irrigidimento dei muscoli cervicali e delle spalle.

Quali sono i rimedi per curare il torcicollo?

Il torcicollo si può curare con dei semplici farmaci antinfiammatori ed analgesici come ad esempio l'ibuprofene e il paracetamolo. Si può anche ricorrere a pomate e gel antinfiammatori da applicare direttamente sulla zona.

Inoltre per alleviare il dolore si può tenere il collo al caldo, magari avvolto da una sciarpa, oppure facendo degli impacchi con acqua calda. Questo aiuta i muscoli del collo a rilassarsi.

Nell'arco della giornata è molto utile effettuare dei piccoli e lenti esercizi per il collo così che i muscoli possano man mano distendersi sempre di più.

Chi soffre di torcicollo di solito tende a farsi fare dei massaggi per cercare di sciogliere le tensioni. Ma se non vengono praticati da una persona esperta, possono peggiorare la situazione e accentuare il dolore.

Quando devo rivolgermi al medico?

Se il torcicollo è di tipo traumatico, come il classico colpo di frusta, è richiesta la visita di un medico, che potrebbe valutare l'utilizzo del tutore o del collare per un determinato periodo di tempo.

Se il dolore dura più di una settimana ed è accompagnato da sintomi persistenti come mal di testa, mal di schiena e dolore alle spalle, il medico potrebbe predisporre un’ulteriore visita più accurata per accertarsi dell'origine del disturbo, forse avvalendosi di una risonanza magnetica.

Inoltre bisogna consultare il medico se il torcicollo è un fastidio che si presenta con frequenza, così da escludere eventuali patologie della colonna cervicale.

Quali buone abitudini devo seguire per prevenire il torcicollo?

Dopo aver esaminato nel complesso tutto quello che c'è da sapere sul torcicollo, sicuramente ti starai chiedendo cosa puoi fare per prevenire l'insorgere di questo problema.

Ci sono dei semplici accorgimenti che puoi mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Primo fra tutti è praticare un'attività sportiva che aiuta a rinforzare i muscoli. La ginnastica posturale è un ottimo metodo per rivedere la propria postura e migliorarla. Infatti bisogna cercare di assumere sempre una posizione corretta anche mentre si è a lavoro, magari utilizzando una sedia ergonomica. Oltre a questo, durante il riposo notturno è essenziale avere la giusta postura. Lo si può fare cambiando la posizione in cui si dorme, da quella supina a quella fetale. È preferibile scegliere un buon materasso su cui riposare e un cuscino basso e ortopedico.

Ultimo ma non meno importante è evitare gli sbalzi di temperatura, coprendosi bene in inverno o quando ci si reca in luoghi con aria condizionata ed evitare di fare movimenti troppo bruschi con la testa.