Secchezza vaginale

Che cosa è la secchezza vaginale?

La secchezza vaginale è un problema piuttosto comune, tanto che una ricerca condotta dall'Associazione Ostetrici e Ginecologici Ospedalieri Italiani" (AOGOI) ha indicato in una donna su tre il suo tasso di incidenza. È soprattutto chi presenta i tipici sintomi della menopausa precoce, o le donne che stanno attraversando tale periodo della vita, a soffrire di questo disturbo particolarmente fastidioso.

Quali sono i sintomi della secchezza vaginale?

Le cause della secchezza vaginale sono molteplici includendo, ad esempio, la carenza di estrogeni, un'insufficiente eccitazione sessuale, un'igiene intima non troppo curata e alcune patologie. Nonostante le origini della secchezza possano essere diverse, queste tendono a condividere i sintomi. In caso di cistite, difficoltà di minzione e di altri problemi a carico del tratto urinario, si verifica la comparsa di bruciori e prurito, localizzati nella zona vaginale. Più rare sono le manifestazioni dolorose e lievi sanguinamenti durante i rapporti sessuali. Tieni presente che la carenza di estrogeni tende a manifestarsi con maggiore evidenza con il passare degli anni. A favorirla sono anche terapie ormonali, trattamenti chemioterapici e il vizio del fumo. Diverse donne, inoltre, osservano un calo di estrogeni durante il periodo della gravidanza.

Quali sono i rimedi per la secchezza vaginale?

Utili rimedi contro la secchezza vaginale sono i gel a base di acido ialuronico. Tale sostanza è in grado di ridonare ai tessuti il tono e l'elasticità perduti. Questi prodotti normalmente presentato anche altre sostanze destinate a riequilibrare il pH, come acido lattico e Tea Tree Oil. Così facendo riescono a contrastare lo sviluppo di microrganismi patogeni. Si rivelano un'ottima soluzione anche i gel intimi emollienti e lubrificanti, da utilizzare quotidianamente per l'igiene intima. Sono particolarmente indicati in menopausa, nelle settimane immediatamente successive al parto e nei giorni del ciclo mestruale.

Quale trattamento consigliamo?

Quando la secchezza vaginale è la conseguenza di una carenza estrogenica potrai ricorrere a un trattamento estrogenico vaginale. Si tratta di un metodo alternativo alla terapia ormonale sostitutiva (utilizzata frequentemente se la secchezza si verifica in menopausa), e vede l'applicazione direttamente sulla vagina di medicinali a base di estrogeni. I vantaggi? Una percentuale di ormoni assorbiti relativamente bassa, e il fatto di non andare a influire negativamente sui livelli di testosterone.

Quando rivolgersi al medico?

Consultarsi con il medico diventerà una priorità se la secchezza vaginale sta interferendo sulle tue relazioni o sulla vita sessuale. Non lasciare che questo problema, indipendentemente dalla tua età, finisca per rendere più complicata la quotidianità.

Quali buone abitudini adottare?

Esistono alcune semplici regole da adottare per prevenire la secchezza vaginale. Innanzitutto evita di utilizzare deodoranti per igienizzare le zone intime. Prolungare la fase dei preliminari durante i rapporti sessuali è un'altra buona abitudine: così facendo il tuo corpo avrà più tempo per lubrificarsi in modo naturale.

Scopri i nostri prodotti per la Secchezza Vaginale