Piede d'atleta

Che cos'è il piede d'atleta?

Il cosiddetto “piede d’atleta”, detto anche tricofitosi o tinea pedis, è un’infezione di origine fungina che colpisce in particolare la pelle dei tuoi piedi, ma che può interessare anche quella delle mani diffondendosi persino alle unghie. Estremamente contagiosa, questa patologia è molto comune tra i frequentatori di luoghi umidi e caldi, come palestre, spogliatoi e piscine. Il fungo si annida, infatti, sulle superfici e, camminando scalzi, è semplice contrarre la malattia.

Quali sono i sintomi del piede d'atleta?

Nel caso venga in contatto con il fungo responsabile del piede d’atleta, potresti avvertire sintomi quali:

  • bruciore e persistente prurito alla pianta del piede e tra le dita
  • comparsa di vesciche sulla pianta del piede
  • pelle secca e screpolata tra le dita o sotto il piede
  • unghie indebolite, ingiallite e predisposte alla rottura, che spesso si sollevano dal letto ungueale

Come si cura il piede d'atleta?

La patologia di tipo infettivo non è oltremodo preoccupante e il tuo medico, in base alle caratteristiche dell’infezione e alle risposte date dal tuo organismo, può suggerirti di seguire diverse strade, naturali o farmacologiche. Tra queste, ad esempio:

  • medicinali antifungini, ad uso topico (clotrimazolo, terbinafina, miconzolo) o orale (fluconazolo, itraconazolo)
  • terapia antibiotica
  • pediluvi in soluzioni di acqua+sale o acqua+aceto
  • massaggi con oli essenziali, come quello di Tea tree, da mescolare all’occorrenza con un po' di gel all’aloe vera

Quale trattamento consigliamo?

Come ti abbiamo anticipato, i farmaci più efficaci per la cura del piede d’atleta sono gli antifungini ad uso topico. In farmacia trovi anche dei pratici kit, composti, ad esempio, da una speciale “penna” contenente il medicinale e da uno spray per calzature, da utilizzare per sterilizzare le tue scarpe e prevenire la ricomparsa dell’infezione. Altri esempi di antimicotici utili in caso di tricofitosi sono:

  • il Canesten, disponibile in crema, polvere e spray, a base di clotrimazolo
  • il Trosyd, anch’esso disponibile in crema, polvere e spray, a base di tioconazolo

Quando devo rivolgermi al medico?

Il consiglio è quello di rivolgerti al tuo medico nel caso, malgrado la terapia, non dovessi notare miglioramenti e se si presentassero condizioni quali:

  • piede molto gonfio, caldo e indolenzito
  • febbre
  • un gran numero di vescicole soggette a rottura e quindi a fuoriuscita di pus

Se soffri di diabete o di qualche altra patologia che potrebbe impedire al tuo sistema immunitario di funzionare a dovere, sarebbe bene consultare il dottore sin dal primo istante, poiché l’infezione batterica potrebbe diffondersi al tuo sistema linfatico e causarti problematiche molto più gravi. Il test diagnostico più utilizzato in questi casi è quello a base di idrossido di potassio.

Quali buone abitudini devo seguire?

Per prevenire la comparsa dell’infezione, dovresti seguire alcuni semplici consigli:

  • non condividere asciugamano o capi d’abbigliamento (es. calzini)
  • indossa costantemente le ciabatte nei luoghi pubblici (es. spogliatoi, piscina)
  • asciuga attentamente i piedi, soprattutto lo spazio tra le dita
  • prediligi le calze in cotone o altre fibre traspiranti
  • fai respirare i piedi, evitando di indossare troppo a lungo le scarpe

Scopri i nostri prodotti per il Piede d'Atleta