Onicomicosi

Che cos'è l'onicomicosi?

L’onicomicosi è un’infezione contagiosa di tipo micotico, causata da funghi detti “dermatofiti”, i quali si insinuano nell’unghia tramite piccoli tagli o spaccature e la rendono fragile. Tale problematica può derivare anche da un’infezione di tipo batterico e interessa in particolare le dita dei piedi, poiché sono proprio queste che si trovano più spesso a contatto con superfici umide, calde e a volte non troppo pulite. Più raramente vengono colpite le unghie delle mani.

Quali sono i sintomi dell'onicomicosi?

Se la tua unghia è interessata da onicomicosi mostrerà i primi segni quando l’infezione sarà in fase relativamente avanzata. Tra questi puoi notare:

  • una deformazione laterale della struttura cornea correlata a un’evidente fragilità
  • la comparsa di una sostanza biancastra, spesso maleodorante, che si interpone tra l’epidermide e l’unghia
  • la presenza di macchie gialle o bianche, che partono dalla zona di infezione e tendono a espandersi
  • un’opacizzazione della superficie dell’unghia

Come si cura l'onicomicosi?

Il modo per te più efficace per trattare l’onicomicosi è quello di ricorrere agli antimicotici, capaci di agire direttamente sull’unghia andando a creare un ambiente ostile per il diffondersi dei funghi dermatofiti. In commercio trovi diversi prodotti che puoi applicare tramite pennellino, vaporizzatore spray o per mezzo di una particolare “penna”. All’impiego di antimicotici è buona abitudine associare una costante cura delle unghie. L’utilizzo di una lima è consigliato al fine di rimuovere eventuali residui e prevenire le recidive.

Quale trattamento consigliamo?

In caso di infezione limitata a poche dita ti consigliamo l’impiego di antimicotici a uso topico, mentre se dovesse essere diffusa è bene che tu ricorra anche agli antimicotici sistemici. I primi comprendono ad esempio:

  • derivati azolici, come il ketoconazolo e il miconazolo; crema da applicare 2 volte al giorno per 2-3 settimane
  • allilamine, come la naftifina, efficaci in particolare contro i dermatofiti; crema da applicare 2 volte al giorno
  • ciclopirox, smalto da applicare una volta al giorno tramite pennellino. Dopo 8 giorni rimuovi lo smalto con l’alcol, in modo da verificare le condizioni dello strato corneo. Ripeti fino alla completa guarigione
  • ancora: Tolnaftati, polienici e derivati morfolinici

Scopri i nostri prodotti per l'Onicomicosi

I trattamenti diretti verso le onicomicosi sistemiche si associano ai rimedi tipici e sono rappresentati perlopiù da farmaci ad assunzione orale, che agiscono perciò dall’interno dell'organismo andando ad attaccare in modo incisivo il patogeno. Tra questi i più efficaci sono i medicinali d’elezione imidazolici e triazolici.

Quando devo rivolgermi al medico?

Consulta il tuo medico nel momento in cui gli antimicotici da banco non dovessero portare ai risultati da te sperati. Un consulto è necessario anche nel caso in cui l’infezione dovesse aggravarsi, andando ad attaccare le altre unghie del piede.

Quali buone abitudini devo seguire?

Per evitare di dover fare i conti con l’onicomicosi cerca di occuparti quotidianamente dell’igiene dei tuoi piedi o delle tue mani. Per quanto riguarda i primi, lavali con cura, anche negli spazi tra le unghie, e asciugali bene prima di indossare scarpe e calzini. Ricordati di camminare sempre con le ciabatte quando ti trovi in luoghi frequentati da altre persone, come le palestre e le piscine.