Occhi di pernice

Che cosa sono gli occhi di pernice?

Gli occhi di pernice sono eccessi dello strato superficiale della pelle, simili a dei calli. Rispetto a questi ultimi però si presentano di dimensioni inferiori e compaiono solo sui piedi, mentre i calli possono svilupparsi anche sulle mani.
Gli occhi di pernice possono essere duri oppure molli e generalmente sono tre i punti critici in cui crescono: in mezzo alle dita, sopra alle dita e sulla pianta del piede.

Quali sono i sintomi degli occhi di pernice?

Gli occhi di pernice di solito arrivano ad estendersi anche nello strato inferiore della pelle e provocano dolore. Questo porta a inevitabili conseguenze, come ad esempio la difficoltà ad indossare le scarpe, perché provocano sfregamento nella zona dolorante del piede.
Inoltre possono nascere vari problemi legati alla deambulazione, che tende a modificarsi con posture scorrette per evitare di fare pressione sulla parte dolente.

Quali sono i rimedi per gli occhi di pernice?

Innanzitutto si deve smettere di alimentare la causa che li ha generati. Solitamente si tratta di una forte pressione sul piede o un continuo sfregamento. Capita spesso infatti che calzature non adeguate possano portare nel tempo allo sviluppo di occhi di pernice, se la loro forma non è confortevole e la loro misura non è corretta.
Come rimedio immediato si possono comprare degli appositi dischetti o cuscinetti protettivi, che ammortizzano gli sfregamenti del piede contro la scarpa e si può iniziare ad utilizzare un tipo di calzature più comode.
In seguito è bene prendersi cura del piede con pediluvi realizzati con sale e bicarbonato, utilizzare creme leggermente esfolianti a base di acido salicilico e spalmare sui piedi oli vegetali nutrienti e lozioni idratanti. Queste ultime magari potrebbero essere a base di gel d'aloe, che con le sue proprietà lenitive e idratanti può portare sollievo al piede dolorante.

Quale trattamento consigliamo?

Innanzitutto si deve provare a seguire i rimedi più semplici che abbiamo già esposto, ma nel caso risultino inefficaci è possibile richiedere la rimozione chirurgica degli occhi di pernice.
Il trattamento di rimozione si effettua presso un podiatra, attraverso una piccola incisione. Dato che si tratta di strati superficiali di pelle secca (e quindi morta) non è un intervento doloroso.

Quando devo rivolgermi al medico?

Ci si deve rivolgere al podiatra quando tutti i rimedi precedenti non hanno sortito effetto e il dolore è troppo forte per poter essere sopportato, oppure nel caso in cui il problema si ripresenti spesso.
Devono invece rivolgersi al podiatra con più sollecitudine i diabetici, perché se è vero che una persona in buona salute non deve temere complicazioni, questo non vale per chi è affetto da diabete. Questi pazienti infatti potrebbero sviluppare ulcere profonde e conseguenti infezioni.

Quali buone abitudini devo seguire?

Le abitudini che puoi seguire per evitare la formazione degli occhi di pernice riguardano essenzialmente la prevenzione.
Devi innanzitutto evitare di sfregare la pelle del piede calzando sempre delle scarpe comode. Inoltre devi mantenere i piedi puliti e asciutti, prendendoti cura di loro con scrub leggeri per mantenere la pelle priva di cellule morte e con creme idratanti ed emollienti che mantengono la cute sempre morbida.