Intestino pigro

Che cos'è l'intestino pigro?

Soffri di intestino pigro? Devi sapere che si tratta di un disturbo comune, che colpisce tantissime persone e che spesso può essere confuso con i classici episodi di stitichezza o stipsi. Può presentarsi nella sua forma frequente o in quella occasionale e condivide alcune cause e sintomi con le patologie sopramenzionate. Alcuni trattamenti impiegati per la cura della pigrizia intestinale sono di origine naturale e a questi puoi associare un corretto stile di vita al fine di ottenere una guarigione più rapida.

Quali sono i sintomi dell'intestino pigro?

Tra i sintomi più comuni, che potresti aver riscontrato se soffri di pigrizia intestinale, trovi:

  • rallentamento del transito intestinale
  • gonfiore a livello dell’addome
  • formazione eccessiva di gas
  • episodi di meteorismo
  • difficoltà nella normale evacuazione

Quali sono le cause dell'intestino pigro?

La problematica in esame è di tipo multi-fattoriale e possiede una forte componente psicologica, oltre che una ambientale. Spesso il manifestarsi della patologia coincide con un cambiamento improvviso delle normali abitudini quotidiane, che porta in prima battuta una certa quota di stress. Tra le altre cause trovi:

  • alimentazione scorretta, ricca di zuccheri e grassi
  • abuso di farmaci
  • sedentarietà

L'intestino pigro frequente

La variante “frequente” di pigrizia intestinale è spesso connessa all’avanzare dell’età, a eventuali squilibri ormonali o semplicemente a uno stile di vita errato. In tali situazioni riveste un ruolo molto importante l’esercizio fisico, che contribuisce a ri-attivare la corretta funzionalità dell’organismo. A questo dovresti associare una dieta ricca di fibre, evitando gli alimenti grassi e i dolci.

L'intestino pigro occasionale

Probabilmente ti è capitato di soffrire di intestino pigro quando sei stato in vacanza, con episodi di gonfiore addominale e produzione eccessiva di gas. In questi casi si tratta del tipo “occasionale” di pigrizia intestinale, comune durante i viaggi o i periodi in cui si è soggetti a particolare stress. In genere la problematica si risolve autonomamente ripristinando le normali abitudini.

L'intestino pigro nei bambini o in gravidanza

Se hai figli o hai sperimentato la gravidanza, avrai notato che la pigrizia intestinale è frequente anche nei bambini e nelle donne incinte. Nei bambini, infatti, i numerosi cambiamenti fisici e la conseguente crescita emotiva possono essere fattori scatenanti alla comparsa dei sintomi da intestino pigro. Le donne in dolce attesa sono invece soggette all’aumento della produzione di progesterone, ormone che va ad inibire la corretta funzionalità intestinale agendo sulla capacità contrattile dei muscoli digestivi.

Quali soluzioni per l'intestino pigro?

La terapia più comune per chi soffre di intestino pigro è data dall’assunzione di probiotici e fibre, associati a:

  • dieta equilibrata (tra i rimedi naturali trovi datteri, rabarbaro e fichi)
  • adeguato apporto di liquidi (acqua)
  • pratica di uno o più sport
  • riduzione dello stress

In commercio trovi inoltre una vasta gamma di integratori alimentari, che possono aiutarti a ritrovare la corretta regolarità.

Quando rivolgersi al medico?

Se i sintomi riconducibili alla pigrizia intestinale dovessero protrarsi nel tempo, consulta il tuo medico di base, in modo che possa visitarti e verificare che non siano presenti altre patologie accessorie.