Incontinenza urinaria

Cos'è l'incontinenza urinaria?

Hai provato l’imbarazzo delle perdite urinarie? La cosiddetta “debolezza vescicale” è una problematica che riguarda una grande fetta di popolazione e che colpisce indistintamente uomini e donne. Con l’avanzare dell’età il rischio che tu possa soffrire di incontinenza aumenta.

Quali sono i sintomi dell’incontinenza urinaria?

La debolezza vescicale fa in modo che tu perda, in maniera totalmente involontaria, delle gocce di pipì mentre fai degli sforzi o eserciti una certa pressione a livello della vescica. Potresti trovarti a bagnare gli slip mentre ridi o esegui dei colpi di tosse. Nei casi più gravi non si sente più nemmeno lo stimolo, perciò le persone affette rischiano di urinarsi addosso.

Quali forme e opzioni terapeutiche esistono in caso di incontinenza urinaria?

Per riuscire a trattare in modo adeguato l’incontinenza urinaria, devi individuare innanzitutto la tipologia di disturbo. La patologia si può manifestare infatti in più modi, con sintomi e cause differenti. Tra questi i principali sono:

  • incontinenza da urgenza, impellente voglia di urinare che non lascia al soggetto abbastanza tempo per raggiungere il bagno, viene trattata con l’allenamento del pavimento pelvico, con farmaci, con un approccio chirurgico per l’aumento della capacità vescicale;
  • incontinenza da sforzo, detta anche “da stress”, è la forma più comune e colpisce in particolare le donne, viene trattata allenando il pavimento pelvico e rinforzando perciò la muscolatura dello sfintere, con la somministrazione di farmaci come la duloxetina o, nei casi più gravi, chirurgicamente;
  • incontinenza mista, via di mezzo tra incontinenza da sforzo e da urgenza, può essere più o meno grave e deve essere trattata in base a quale delle varianti prende il sopravvento;
  • incontinenza da rigurgito, detta anche “da overflow”, dovuta a un riempimento anomalo della vescica, che va oltre la sua reale capacità e porta perciò a una perdita di urina incontrollata, prima di mettere a punto una terapia è opportuno indagare su quali siano le reali cause del problema.

Quando è necessario consultare il medico in caso di debolezza vescicale?

Nel caso tu soffra di incontinenza urinaria, il consiglio è quello di non farti bloccare dall’imbarazzo e di contattare immediatamente il tuo medico. La problematica, se diagnosticata per tempo, può essere infatti trattata al meglio.

Quali sono i rimedi più adatti per la debolezza vescicale?

In farmacia vendono tanti prodotti che possono aiutarti in caso di debolezza vescicale. Tra questi ad esempio trovi:

  • tamponi e slip assorbenti, disponibili in più varianti e misure
  • salvagocce
  • pannolini di vario tipo
  • cateteri esterni, delle guaine urinarie utilizzate per deviare l’urina all’esterno, verso una sacca apposita
  • rimedi a base di erbe (es. semi di zucca..)
  • farmaci per l’incontinenza urinaria (es. antibiotici, estrogeni, duloxetina, anticolinergici..)

Pavimento pelvico, perché è importante allenarlo in caso di debolezza vescicale?

Come accennato in precedenza, allenando il tuo pavimento pelvico hai la possibilità di rinforzare i gruppi muscolari coinvolti nell’atto della minzione e, nei casi migliori, di riacquisire completamente il controllo della tua vescica.

Come prevenire efficacemente la debolezza della vescica

Tra le buone abitudini da seguire per scongiurare il pericolo di incontinenza urinaria c’è l’allenamento. La forma fisica è fondamentale, con esercizi mirati e non troppo duri associati a una dieta equilibrata e a un giusto apporto di liquidi, in particolare acqua.

Scopri i nostri prodotti per l'Incontinenza Urinaria