Crampi muscolari

Cosa sono i crampi muscolari?

Si definiscono crampi muscolari le contrazioni improvvise e involontarie dei muscoli. I crampi possono essere violenti e molto rapidi e interessare uno o un gruppo di muscoli. I crampi muscolari possono verificarsi sia durante un momento di riposo, come il sonno, che mentre si svolge esercizio fisico. In entrambi i casi il paziente avverte un dolore improvviso e molto intenso sul muscolo coinvolto.

Crampi muscolari idiopatici

Si definiscono idiopatici i crampi per i quali non si conosce la causa. I crampi alle gambe idiopatici possono essere provocati da una sollecitazione eccessiva dell'arto, e quindi da un eccesso di attività fisica, ma anche da un'attività anomala del sistema nervoso durante il momento del sonno. A causare tali crampi può essere anche una repentina riduzione di apporto del sangue.

Crampi muscolari notturni

Quelli notturni sono crampi che coinvolgono soprattutto il polpaccio, ma possono interessare anche il piede e la coscia. I pazienti riferiscono di dolori molto intensi e improvvisi che immobilizzano l'arto. Il muscolo è rigido al tatto ma non presenta edemi. La durata massima è di pochi minuti, ma può verificarsi più volte durante il momento del riposo.

Quali sono le cause dei crampi muscolari?

Fra le principali cause che producono i crampi muscolari possiamo ricordare:

  • l'esercizio fisico che può produrre subito dopo il crampo
  • diabete e patologie neurologiche che interessano i muscoli
  • patologie che interessano il fegato e che quindi producono accumuli di tossine nel sangue
  • tetano
  • sostanze tossiche presenti in maniera elevata nel sangue
  • disidratazione
  • gravidanza.

Oltre a delle condizioni fisiche e a delle patologie anche i farmaci possono produrre crampi e spasmi soprattutto alle gambe. In particolare sono i farmaci diuretici o le statine utilizzate per contenere i livelli di colesterolo ad aumentare la probabilità di crampi muscolari. Crampi muscolari possono essere prodotti anche da farmaci riequilibranti della pressione arteriosa o preventivi per l'osteoporosi.

Quali sono i sintomi dei crampi muscolari?

Come detto, il crampo muscolare produce un dolore intenso e improvviso. Tale condizione si verifica per la contrazione involontaria del muscolo. Solitamente, il crampo colpisce il polpaccio ma non di rado può colpire il piede o la coscia. I dolori più prolungati si hanno alla coscia, mentre quelli più brevi al solo polpaccio. Una volta passato il crampo vero e proprio la gamba può restare dolente anche per un paio d'ore.

I rimedi naturali per i crampi naturali

Quando si percepisce che sta per iniziare un crampo muscolare è opportuno stirare immediatamente il muscolo e massaggiarlo. Per stirare il muscolo è necessario stendere l'arto e flettere il piede verso l'alto. In alternativa è possibile passeggiare sui talloni per qualche minuto.

Da cosa dipendono i crampi?

Se non dipendono da patologie o condizioni fisiche particolari, solitamente i crampi sono prodotti da uno stress fisico a seguito di un'attività sportiva intensa. Potrebbero anche dipendere da una condizione di disidratazione dell'organismo (in particolare d'estate) ma su questa ipotesi non vi è letteratura a riguardo.

Quando rivolgersi al medico?

Normalmente non è necessario ricorrere al medico in presenza di crampi muscolari. Il medico è indispensabile solo se i crampi sono tanti frequenti da interrompere la regolare attività quotidiana o se si nota un assottigliamento dei muscoli.

Ci si deve rivolgere al medico, in particolare, se:

  • i crampi proseguono oltre i 10 minuti
  • i crampi si verificano dopo il contatto con veleni o sostanze infette.

Scopri i nostri prodotti per i Crampi Muscolari