Cinetosi

Che cos'è la cinetosi?

La cinetosi, meglio conosciuta come "mal d'auto" (o con le espressioni "mal di mare", "mal di treno" e "mal d'aria") rappresenta un insieme di disturbi che hanno origine nel momento in cui una persona sale su un mezzo di trasporto qualsiasi (dall'automobile all'aereo, dalla nave al treno). Per quale motivo? Si verifica quando gli organi maggiormente coinvolti nell'equilibrio, ossia orecchie, occhi, articolazioni e muscoli, inviano messaggi contrastanti al cervello. Stiamo parlando di un disturbo piuttosto diffuso, che interessa in particolare i bambini di età compresa tra i 2 e i 12 anni, e le persone sofferenti di emicrania. Anche le donne in gravidanza possono soffrirne.

Quali sono i sintomi della cinetosi?

Oltre a un senso di malessere diffuso possono manifestarsi una serie di sintomi: in alcuni soggetti compaiono all'improvviso, mentre in altri si fanno via via più presenti. Possono essere ricordati pallore, nausea, iperventilazione, salivazione eccessiva, spossatezza, sudorazione fredda, vertigini e vomito. Ma il sintomo più pericoloso, soprattutto per chi guida, è la sonnolenza.

Quali sono le cause della cinetosi?

È l'ipersensibilità del centro dell'equilibrio la causa della cinetosi. Per quanto raro, alcuni individui manifestano i sintomi tipici del mal d'auto anche salendo sulle giostre o semplicemente, osservando immagini in movimento o giocando con i videogiochi da tablet o smartphone.

Quali farmaci per la cinetosi?

Se soffri abitualmente di cinetosi hai la possibilità di contrastarne i sintomi ricorrendo a specifici farmaci. Comuni sono gli antistaminici da banco, specialmente quelli contenenti meclizina o dimenidrinato. Solitamente si tratta di pastiglie da masticare prima della partenza. Utili sono anche i cerotti che rilasciano scopolamina, da applicare dietro l'orecchio.

Quali sono i rimedi della cinetosi?

È possibile minimizzare i sintomi della cinetosi in diversi modi. Se in auto trarrai giovamento sedendosi nel sedile accanto al guidatore, in nave è consigliato posizionarsi nella sezione centrale. Se devi volare, invece, scegli posti vicino alle ali. Ai primi sintomi prova a guardare dritto davanti a te e fissa un punto, chiudi gli occhi, respira lentamente e concentrarsi sulla respirazione stessa. Cerca di distrarti, magari ascoltando musica. In auto potresti fare una pausa durante il viaggio per prendere aria, bere acqua e fare qualche passo.

Quale trattamento consigliamo?

Conosci lo zenzero? Questa pianta erbacea è in grado di ridurre la sensazione di nausea. Mangia una fettina di zenzero fresco poco prima di metterti in viaggio o affidati a spray (per massimizzarne l'efficacia applicali sotto la lingua), caramelle e gomme da masticare a base di zenzero.

Quando devo rivolgermi al medico?

Abitualmente, i sintomi associabili alla cinetosi cessano giunti al termine del viaggio. Qualora dovessero continuare meglio consultare il medico. Lo stesso dovrebbe avvenire quando i sintomi si manifestano in assenza di movimento. Una visita permetterà di escludere altri disturbi, labirintite in primis. Se a soffrire di cinetosi sono dei bambini, prima di ricorrere a dei farmaci rivolgersi al pediatra.

Quali buone abitudini devo seguire?

In viaggio evita di leggere o di guardare film e di osservare altre automobili (oppure le onde se ti ritrovi su una nave). Non mangiare pesante prima di partire e durante il viaggio. Se hai il vizio del fumo sforzati di non accendere sigarette e chiedi a chi ti sta accanto di fare lo stesso.

Scopri i nostri prodotti per la Cinetosi